Yogurt di cocco

Come promesso qualche giorno fa ecco una seconda versione del mio yogurt di cocco, questa volta denso e cremoso.
Come potete vedere dalla foto lo yogurt non è per niente liquido ma anzi e ben compatto e lo strato di marmellata non affonda sullo yogurt.
A differenza di quello che ho postato qualche giorno fa, questo yogurt non è “raw” in quanto ho scaldato una parte del latte per sciogliere l’agar agar ma il risultato è altrettanto buono

Il sapore che ho ottenuto è pressochè identico alla versione liquida, acido al punto giusto e con un buon retrogusto di cocco.

INGREDIENTI:

  • 100 gr di Cocco
  • 500 gr di acqua
  • 1/2 cucchiaino di agar agar

PROCEDIMENTO:

Ho frullato a lungo 100 gr di cocco rapè con 500 gr di acqua fino ad ottenere un latte bello liscio. Questa volta non ho filtrato il latte avendo frullato il cocco molto a lungo. Ho voluto lasciare il latte un po’ più consistente per aiutare l’effetto denso finale.
Ho prelevato un terzo del latte e l’ho messo in un pentolino aggiungendo mezzo cucchiaino di agar agar e mescolando bene.
Ho scaldato il latte senza che questo raggiungesse il bollore, mescolando ogni tanto. Ho lasciato intiepidire e ho trasferito in un barattolo di vetro piuttosto grande. Ho aggiunto il resto del latte. Ho poi versato nel latte una capsula di probiotici (la mia era da 70 miliardi di cellule attive, l’importante è arrivare almeno a 60).
Ho mescolato con un cucchiaio in silicone (l’acciao e i probiotici non vanno molto d’accordo) e ho coperto l’estremità del barattolo con una garza fissata con un elastico. Ho messo il vaso nell’essiccatore dopo aver tolto i vassoi e ho fatto fermentare per 12 ore impostando la temperatura a 30°.
Prima di consumarlo l’ho lasciato qualche ora in frigo.
Buonissimo! Altro che yogurt comprato… la preparazione è davvero semplice e richiede pochi minuti… provate e se non avete l’essiccatore (o la yogurtiera) potete comunque lasciare il barattolo con lo yougurt nel forno con la luce accesa…se usate dei buoni probiotici sicuramente fermenterà a dovere e otterrete un ottimo yogurt.

Se provate a farlo anche voi, fatemi sapere come viene

yogurt-di-cocco-2-1
Recommended Posts
Showing 3 comments
  • Serena Scuteri
    Rispondi

    ciao Antonella, scusami… avevo perso il tuo commento qui ma per fortuna ti ho risposto su Facebook. Un abbraccio!

pingbacks / trackbacks

Leave a Comment

0

Start typing and press Enter to search