Risotto ai carciofi con manteca di topinambur

Ecco un buonissimo risotto preparato con i carciofi che sono nel pieno della loro stagione, mantecato con una crema a base di topinambur e completato con un tocco di liquirizia in polvere. I carciofi e i topinambur hanno un gusto molto simile e insieme stanno molto bene; la liquirizia dona loro un tocco in più e si abbina benissimo, esaltandone il sapore.

Adoro i risotti e mi piace prepararli spesso utilizzando sempre ingredienti di stagione. I carciofi sono un’altra cosa che mi piace tantissimo ma devo ammettere di non farli molto spesso perché odio pulirli e soprattutto mi spiace avere sempre molto scarto. Visto che cerco di riutilizzare sempre gli scarti, in questo caso ho utilizzato le foglie più esterne per preparare il brodo. Attenzione a non farlo cuocere troppo se non volete che diventi amaro. In ogni caso, se dovessero avanzarvi da qualche preparazione delle foglie di carciofo, non buttatele ma fatele bollire con dell’acqua e otterrete una portentosa tisana dall’effetto super detox ;-).

Ecco invece la ricetta di questo risotto!

INGREDIENTI

  • 300 gr di riso carnaroli
  • 200 gr di topinambur
  • 2 grossi carciofi
  • Olio EVO
  • vino bianco
  • Un pezzetto di zenzero
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • Polvere di liquirizia

PROCEDIMENTO:

Pulite i topinambur, tagliateli a pezzetti e lessateli fino a che non sono morbidi, scolateli e tenete da parte qualche cucchiaio della loro acqua di cottura. Frullate i topinambur con l’aggiunta di un paio di cucchiai di olio EVO e qualche cucchiaio della loro acqua di cottura fino ad ottenere una crema perfettamente liscia. Aggiungete 2 cucchiai di succo di limone e il succo di zenzero (ottenuto schiacciando la polpa grattugiata del pezzetto di zenero) e frullate ancora.

Pulite i carciofi e tenete da parte le foglie più esterne. Tagliate i cuori a fettine sottili e, dopo averlo privato della parte più esterna, tagliate anche il gambo a fettine. Immergete le fettine di carciofi in una ciotolina con dell’acqua acidulata con del succo di limone. Utilizzate gli scarti del carciofo per preparare un brodo che farete cuocere per una decina di minuti, una volta pronto, salate il brodo secondo i vostri gusti. In una pentola fare cuocere i carciofi con un cucchiaio di olio. Al termine aggiungete sape e pepe a piacere. Tostate il riso in una pentola dal fondo spesso dopo aver scaldato 2 cucchiai di olio. Sfumate con 2 cucchiai di vino bianco e aggiungete il brodo facendo cuocere il riso per 15 minuti. Al termine della cottura, aggiungete i carciofi e mantecate il risotto con la crema di topinambur mescolando molto bene. Servire con un paio di pizzichi di liquirizia in polvere. Buon appetito!

risotto-carciofi
Recommended Posts

Leave a Comment

0

Start typing and press Enter to search