Pizzette crudiste

Ecco una nuova ricetta fatta utilizzando la polvere di spinaci essiccati con la quale ho già fatto queste altre ricette pubblicate nelle scorse settimane.
La Polvere di Spinaci rappresenta indubbiamente un’ottima fonte di vitamine A, C e K; contiene molte proteine, folati, sodio, clorofilla, manganese, calcio, potassio, zinco, selenio e fosforo oltre ad un buon contenuto di ferro. Visto che la polvere che utilizzo è stata essiccata sotto i 42° tutte queste proprietà sono mantenute inalterate e soprattutto sono molto concentrate. Il suo impiego nelle ricette permette quindi di arricchirne il valore nutritivo.
Quella che sto utilizzando l’ho acquistata poco tempo fa ma sicuramente quando la finirò proverò a farla io con l’essiccatore.
Ormai ci ho preso gusto e la sto sperimentando in tante diverse ricette. Ne basta davvero poca per dare colore e sapore e soprattutto per dare vita a idee diverse.
Questa volta ho voluto provare a usarla per delle basi da completare con altri ingredienti… una sorta di pizzetta crudista

INGREDIENTI:

  • 1 zucchina
  • 1 mela
  • 60 gr di okara di mandorle (o farina di mandorle)
  • 60 gr di grano saraceno germogliato ed essiccato
  • 2 cucchiai di polvere di spinaci essiccati
  • 2 cucchiai di lievito alimentare
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 cucchiaio di sciroppo di agave
  • 1 cucchiaio di erbe aromatiche essiccate
  • 1 cucchiaio di polvere di capperi essiccati (opzionale, in alternativa potete aggiungere dei capperi tritati o semplicemente del sale)

PROCEDIMENTO:

Frullate l’okara di mandorle con il grano saraceno riducendoli in farina.

Trasferiteli in una ciotola capiente e aggiungete il lievito alimentare e la polvere di spinaci essiccati. Mescolate bene. Aggiungete il limone, l’olio, l’agave e impastate gli ingredienti aggiungendo da ultimo le erbe aromatiche e i capperi (o il sale). Dovrete ottenere un impasto compatto ma morbido.

A questo punto potete dare la forma che volete. Potete creare dei piccoli bocconcini, potete stendere l’impasto molto sottile per creare delle sfoglie croccanti oppure potete fare come ho fatto io, stendendolo a mezzo cm di spessore (tra 2 fogli di carta forno) e ricavando delle forme con l’aiuto di un coppapasta.

In realtà una piccola parte dell’impasto l’ho stesa un po’ più sottile, ottenendo una sorta di “piadina” che ho farcito diversamente… ma questa la pubblico domani 😉

Ho disposto le mie basi per pizzette sui vassoi dell’essiccatore e ho fatto essiccare per circa 24 ore girandole ogni tanto per avere un’essiccazione uniforme.

Le ho gustate con un formaggio crudista agli anacardi (autoprodotto) pomodorini e rucola… ovviamente potete gustarle come preferite.

Le basi così ottenute hanno una bella consistenza; sono leggermente croccanti ma comunque morbide, rappresentano una buona alternativa a cracker o pane, sono prive di glutine, hanno un concentrato di nutrienti molto elevato ma soprattutto sono buonissime! Si conservano in un contenitore ermetico per diversi giorni.

Recommended Posts

Leave a Comment

0

Start typing and press Enter to search