Conoscete il burro di mele (o apple butter)? Si tratta di una crema liscia, densa e vellutata, ovviamente priva di burro o di qualsiasi altro grasso, ottenuta dalla cottura lenta e prolungata delle mele. In rete se ne possono trovare infinite varianti e, visto che non avevo ancora condiviso la mia, provvedo subito.

Ho provato a farlo già diverse volte e viene sempre buonissimo; si tratta di una preparazione davvero semplice che richiede solo un po’ di pazienza… non abbiate fretta e fate cuocere le mele a lungo. Sarete ricompensati dalla perfetta consistenza, oltre che da un profumo straordinario di mele cotte e spezie che si sprigionerà per la vostra cucina.

Una volta pronto, il burro di mele si conserva in frigorifero, in un barattolo di vetro ben chiuso, per una settimana. In alternativa, potete sterilizzare i vasetti e in questo caso conservarlo al fresco e al riparo dalla luce per un paio di mesi.

Il burro di mele è una crema naturalmente dolce; a piacere potete aggiungere del dolcificante anche se personalmente preferisco non aggiungere nulla se non del succo di limone, della cannella e della vaniglia. Se volete fare una versione più Natalizia, potete aggiungere anche altre spezie come ad esempio un mix di chodi di garofano, noce moscata e anice stellato. Non vi nascondo che questo mix di spezie io lo adoro tutto l’anno!

Potete usare il burro di mele semplicemente spalmato su una fetta di pane, aggiunto a dello yogurt o come ingrediente per tanti dolci sani e leggeri.

Ecco la ricetta!

 

INGREDIENTI (per 3 barattolini)

  • 1 kg di mele al netto degli scarti
  • succo di mezzo limone
  • scorza di mezzo limone
  • cannella a piacere
  • vaniglia 1/4 di cucchiaino in polvere

PROCEDIMENTO

Sbucciate le mele e privatele del torsolo; tagliatele a cubetti regolari e mettetele in una casserruola capiente. Aggiungete il succo di mezzo limone filtrato, la scorza del limone, la cannella e un bicchiere di acqua. Fate cuocere a fiamma bassa mescolando spesso fino a che le mele non saranno completamente disfate. Ci vorrà circa un’ora.

Togliete dal fuoco e frullate il composta di mele con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una consistenza liscia e cremosa.

Rimettete sul fuoco a fiamma bassissima; mettete un coperchio per riparare dagli schizzi (dopo averlo frullato il composto inizierà a schizzare parecchio) e proseguite la cotturae per ancora 25/30 minuti mescolando spsso.

Una volta pronto, trasferite il burro di mele in barattolini di vetro ben puliti e precedentemente sterilizzati.

 

Recommended Posts
Showing 2 comments
  • Silvia
    Rispondi

    Che tipo di mele hai usato, sai ci sono tante varietà? Quella più adatta alla cottura è la Mela Cotogna …

    • Serena Scuteri
      Rispondi

      Ciao Silvia, si… decisamente le mele cotogna sono le più adatte alla cottura ma qui da ma non sempre le trovo. Per la ricetta ho usato delle mele locali presi dal produttore bio dove mi rifornisco quinid non so dirti la varietà 🙂

Leave a Comment

0

Start typing and press Enter to search